Come Modificare Immagini RAW

Se possiedi una macchina fotografica digitale che permette di salvare le fotografie in formato RAW oltre che al classico jpeg, potrai ottenere delle immagini di qualità superiore.
Tutte le fotocamere quando viene scattata un’istantanea elaborano l’immagine e poi la salvano nella scheda di memoria nel formato jpeg che consente di risparmiare spazio sulla memory card.
Un tempo le memorie flash erano piuttosto costose: per tanto comprimere l’immagine perdendo qualche dettaglio consentiva di salvare più fotografie.

Adesso il prezzo delle memorie è notevolmente calato quindi i produttori di fotocamere hanno ridotto il fattore di compresione che se da un lato fa risparmiare memoria dall’altro riduce i dettagli di un’immagine.
Una delle particolarità della modalità di salvataggio RAW è sicuramente interessate: l’immagine non viene per nulla compressa. Certamente occupa più spazio: circa 20 megabyte rispetto a 2-3 megabyte di una foto compressa in jpeg ma la differenza tra le due foto è visibile anche ad occhio nudo.

I fotografi professionisti scelgono quasi sempre la modalità RAW ma il file ottenuto deve essere trattato con dei software particolari prima di essere stampato o elaborato con PhotoShop e simili.

Quando si scatta una fotografia, la fotocamera registra la luce e i livelli di colore della scena, le quali informazioni vanno a formare il file raw. Se si scatta usando jpeg, l’immagine viene elaborata da un processore interno alla fotocamera che comprime anche l’immagine e poi la salva sul supporto di memoria.
Tra l’altro è possibile utilizzando anche software gratuiti, manipolare il file raw avendo il pieno controllo dell’esposizione dell’immagine e la possibilità di agire efficacemente sui colori così come col formato jpeg non è fattibile.

Le macchine fotografiche digitali mettono a disposizione degli utenti meno abiliti dei preset ossia l’impostazione automatica di alcuni paramtri in base alla scena; se ad esempio vogliamo scattare una foto di notte, basta scegliere il profilo notte e la fotocamera farà delle scelte al posto nostro per rendere migliore l’immagine.
Spesso capita che il risultato sia deludente, ma oramai la foto è scattata e non ci si può fare più di molto. Vi sarà sicuramente capitato.

Col formato RAW invece è possibile un ampio margine di ritocco dell’immagine come controllare il bilanciamento del bianco, la saturazione e altri tanti paramenti.
Uno dei migliori software gratuiti per la gestione delle immagini RAW è S7raw che non ha nulla da invidiare ad altri programmi a pagamento.

S7raw è piccolissimo, in meno di un megabyte il programma contiene tutto il necessario per manipolare la fotografia in formato RAW e anche all’occorrenza per salvarla in formato JPEG.